Più libri più liberi: a dicembre la fiera della piccola e media editoria

Vanessa Pompili
28/11/2023
Tempo di lettura: 5 minuti
Screenshot 2023 11 28 144323

Sarà il titolo di un gioco per bambini, “nomi cose città animali”, il tema della 22esima edizione Più libri più liberi, la fiera nazionale interamente dedicata alla piccola e media editoria. Come nel gioco, ogni autore potrà comporre la propria categoria lessicale, perché giocando si comprenda che per essere liberi in una comunità è necessario stabilire, e cambiare quando serve, alcune regole.

La manifestazione, promossa e organizzata dall’Associazione italiana editori (Aie), si terrà dal 6 al 10 dicembre nello scenografico edificio de La Nuvola dell’Eur, Roma. Quest’anno 594 espositori, provenienti da tutto il Paese, presenteranno al pubblico le novità e il proprio catalogo. Cinque giorni e più di 600 appuntamenti in cui ascoltare autori, assistere a letture, confronti, dibattiti e incontrare gli operatori professionali.

Nell’Auditorium della Nuvola si terranno eventi con i protagonisti del mondo della cultura, dello spettacolo e dell’informazione. Molto attesa la lectio magistralis tenuta dal filologo classico, grecista, storico e saggista Luciano Canfora sul tema “Guerra e schiavi nell’antichità”. In occasione dell’uscita del libro dell’attivista e ricercatore egiziano Patrick Zaki l’autore dialogherà con Pegah Moshir Pour e Marianna Aprile. Si intitola “Paolo. L’uomo che inventò il Cristianesimo il libro” e la lectio magistralis di Corrado Augias, mentre a ripercorrere la storia della Repubblica popolare cinese dal 1949 fino ai giorni nostri sarà Simone Pieranni, uno dei massimi esperti di Cina in Italia, in occasione dell’uscita del suo libro “Tecnocina” in dialogo con Cecilia Sala. Molto attesa anche la presentazione del libro dello storico Alessandro Barbero “All’arme! All’arme! I priori fanno carne!” in cui, attraverso le cronache del tempo, si racconta la rivolta dei Ciompi nel trecento fiorentino, in dialogo con Giuseppe Laterza. La guerra sarà anche il tema centrale dell’incontro “Zone di guerra” con Paolo GiordanoFrancesca Mannocchi, Cecilia Sala e la moderazione di Marco Zatterin. “Storie musicate e storie disegnate” è il confronto tra il rapper Rancore e la fumettista Fumettibrutti, intervistati da Carlotta Vagnoli mentre sarà dedicato al tema “Immaginazioni umane e immagini artificiali” il dialogo tra il designer Riccardo Falcinelli e Irene Graziosi. Sabino Cassese, tra i più autorevoli giuristi italiani, dialogherà con Pietro Del Soldà commentando i passaggi fondamentali della Carta costituzionale nell’incontro dal titolo “Le parole della costituzione”.

E poi tantissimi autori italiani e stranieri che presenteranno le loro ultime fatiche letterarie, ma non solo.

All’interno del programma sono previsti una serie di appuntamenti che hanno al centro la Capitale e le sue infinite storie e una serie di incontri in cui voci esperte si confronteranno su punti di vista differenti, per provare a comporre, attraverso il proprio repertorio di parole, un significato comune.

Ci sarà poi il nuovo format “Scrittori che parlano di altri scrittori” ideato per conoscere meglio gli scrittori che amiamo attraverso la lente di altri scrittori, operazione che permetterà di scoprirne aspetti affascinanti. Non mancherà, in occasione del centenario della sua nascita, un ciclo di incontri dedicato allo scrittore Italo Calvino.

Anche quest’anno Più libri più liberi sarà il palcoscenico per incontri e dibattiti con i protagonisti del settore dell’informazione. 

E ancora,un’intera striscia sarà dedicata alla scienza con esperti italiani e stranieri che ci condurranno lungo quei sentieri di consapevolezza delle regole del mondo che permettono l’elevazione della coscienza umana.

Come per le edizioni passate, in questa, Più libri più liberi dedica una particolare attenzione al mondo del fumetto e del graphic novel con la presenza degli autori più amati dai lettori di questi due generi letterari-artisitici.

Durante la fiera, verranno proclamati i vincitori dell’edizione 2023 del Premio Strega Ragazze e Ragazzi, assegnato a libri di narrativa per bambini e ragazzi pubblicati in Italia.

Cuore professionale della manifestazione, in vista della partecipazione dell’Italia come ospite d’onore alla Fiera del lbro di Francoforte nel 2024, il Business Centre, l’area per gli addetti ai lavori ideata e gestita direttamente dall’Associazione italiana editori (Aie), in collaborazione con Aldus Up.

Più libri più liberiè promossa e organizzata dall’Associazione italiana editori, con il sostegno del Centro per il libro e la lettura del ministero della CulturaRegione LazioRoma CapitaleCamera di commercio di Roma Ice-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di Siae – Società italiana degli autori ed editori. È realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di RomaAtac azienda per i trasporti capitolina, Eur Spa, Dior e si avvale della main media partnership di Rai con il Giornale della Libreria. Più libri più liberi partecipa ad Aldus Up, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione europea nell’ambito del programma Europa creativa.
La manifestazione è presieduta da Annamaria Malato e diretta da Fabio Del Giudice; il programma è a cura di Chiara Valerio.

La piccola e media editoria in Italia nel 2022 ha pubblicato 47.850 novità, in lieve calo rispetto all’anno precedente (-0,6 per cento) e pari al 59,3 per cento dell’offerta editoriale complessiva. Le case editrici attive, micro, piccole e medie, sono 5.022, -0,9 per cento rispetto al 2021. La quota di mercato nei canali trade (librerie fisiche e online e supermercati) nel 2022 è stata pari al 49,2 per cento.

Vanessa Pompili