Antica Manifattura Cappelli, il laboratorio più antico di Roma

Nataliya Bolboka
02/09/2022
Il laboratorio (foto dal sito di Patrizia Fabri)

Vanto del Bel Paese, l’artigianato italiano è uno dei più famosi al mondo e ha reso il Made in Italy tanto apprezzato all’estero.

Mestieri fatti di storia e tradizioni, tramandati di generazione in generazione. Piccole botteghe e laboratori dove artigiani esperti realizzano pezzi unici che costituiscono vere opere d’arte, come i copricapi dell’Antica Manifattura Cappelli.

Fondato nel 1936, è il laboratorio di cappelli più antico della capitale, tanto da essere l’unico ad aver ottenuto il riconoscimento di Bottega Storica di Roma.

La boutique, che sorge in via degli Scipioni 46, viene aperta da Ivo Cirri. Il padre, Enrico, gestiva un’attività simile a Poggio a Caiano, piccolo comune in provincia di Prato, dove lavoravano ben 50 operai. Con il nuovo laboratorio, la famiglia Cirri si aggiudica il mercato romano dei cappelli per signora, di gran voga al tempo. Nel 1969, poi, la gestione passa ai due figli, che fondano la Fratelli Cirri Loris e Mara.

Ogni anno la bottega propone una nuova collezione di cappelli per diverse occasioni, sia da donna che da bambina. Nel periodo di maggior attività si affida a ben dodici modiste e nel corso degli anni collabora con famose maison, tra cui Valentino.

Tuttavia nel 2003, l’azienda viene rilevata da Patrizia Fabri, evitandone così la chiusura e dando vita all’Antica Manifattura Cappelli. Nella nuova attività la tradizione e la storia, non solo di questo mestiere ma della bottega stessa, si coniugano con l’innovazione.

I cappelli vengono realizzati completamente a mano, partendo da varie forme di legno e seguendo antichi metodi. Pezzi unici che si adattano alle esigenze, alla personalità e al volto del committente, senza dimenticare le ultime tendenze della moda.

Nel laboratorio si trovano forme di tutte le epoche, comprese quelle storiche, utilizzate soprattutto per la realizzazione di cappelli per opere teatrali. L’Antica Manifattura Cappelli, infatti, produce copricapi per le rappresentazioni di diversi teatri, come il Teatro dell’Opera di Roma e il Teatro Massimo di Palermo, oltre che per diverse sfilate di alta moda, come quelle di Armani o Rocco Barocco.

Infine, Patrizia Fabri ha realizzato copricapi per grandi star del calibro di Madonna e Lady Gaga, nonché il cappello da zorro indossato da Drusilla Foer a Sanremo 2022.

Nataliya Bolboka