A Milano appuntamento con “La città che cambia”

Giampiero Castellotti
19/09/2022

CEAS, società di ingegneria di Milano, dà appuntamento martedì 27 settembre a professionisti del settore, esponenti delle più importanti realtà imprenditoriali italiane e figure verticistiche delle istituzioni presso Fondazione Riccardo Catella per un momento di confronto e riflessione circa lo stato dell’arte della rigenerazione urbana nelle città metropolitane.

L’iniziativa è volta a coinvolgere gli stakeholder in un dibattito dal quale scaturiscano idee, linee guida e obiettivi comuni affinché la rigenerazione non si limiti alla mera ricostruzione di edifici o aeree dismesse, ma contribuisca a rendere le città sostenibili e più a misura d’uomo, limitando il consumo di territorio e mettendo in atto interventi di recupero a livello di infrastrutture e servizi. 

Consapevole della crucialità del tema, CEAS si è fatta promotrice dell’opera editoriale dal titolo “La città che cambia” che verrà presentata nel corso dell’omonimo evento e raccoglie contributi di carattere ingegneristico, legale, istituzionale e scientifico su progetti ed iniziative di rigenerazione urbana, fornendo al lettore spunti di riflessione, strumenti per favorirne la comprensione e proposte per il futuro. Diversi i punti salienti evidenziati dai firmatari del testo: dalla necessità di diversificazione degli interventi nel rispetto delle peculiarità dei quartieri e dei loro assetti sociali, all’importanza dell’utilizzo di materiali ecosostenibili come legno e alluminio, e – non ultima – la gestione razionale e sostenibile del suolo. Il tema della rigenerazione urbana, con un focus particolare sulla città di Milano, esempio virtuoso a livello globale, sarà introdotto dai saluti istituzionali di Patrizia Polenghi, presidente CDA, Direttore Strategia e Sviluppo, Direttore Tecnico di CEAS  Alida Forte Catella – Amministratore Delegato di COIMA Image e Giancarlo Tancredi – Assessore alla riqualificazione urbana del Comune di Milano.

L’evento, che ha ottenuto il patrocinio di Commissione EuropeaRegione LombardiaComune di Milano e OICE, proseguirà con due tavoli tecnici moderati da Aldo Norsa  profondo conoscitore dei temi oggetto del dibattito.  La prima sessione ospiterà rappresentanti del mondo dell’imprenditoria e delle istituzioni come Regina De Albertis – Presidente di Assimpredil – Massimo Gaudina – Capo della sede di Milano della rappresentanza della Commissione Europea in Italia – Matteo Ravà – Head of Fund & Asset Management COIMA e rappresentante SGR – e Francesca Federzoni – Vicepresidente OICE.Il secondo confronto vedrà come protagonisti i firmatari dell’Ebook: Luciano Galimberti – Presidente ADI – Valter Macchi – Coordinatore regionale OICE Regione Lazio – Isabella Susi Botto e Marco Felisa – rispettivamente Direttore del Settore Pianificazione territoriale generale e del Settore qualità dell’aria, rumore ed energia di Città Metropolitana di Milano.

A completare il tavolo l’avvocato Francesca Pitrelli, Bruno Finzi – socio fondatore, consigliere delegato e direttore tecnico di CEAS – e gli accademici Michele Zazzi e Carlo Berruti. “Vista la nostra origine geografica” commenta Patrizia Polenghi “il tema che vogliamo toccare è quello della rigenerazione urbana, proprio perché Milano è oggi più che mai al centro di una rivoluzione urbanistica importante. È necessaria un’alleanza comune tra investitori ed istituzioni, favorendo azioni di recupero urbane, soprattutto delle aree periferiche più degradate. È auspicabile un tavolo di coordinamento con i sindaci della Città Metropolitana che definisca le procedure attuative e individui le varianti di Piano di Governo del Territorio. Il tutto allo scopo di garantire l’accelerazione dei tempi e il controllo della qualità dei progetti. Ecco, quindi, il senso di questa iniziativa: scendiamo in campo con la nostra professionalità per contribuire ad un progetto che deve essere comune, per condividere idee, per tradurre gli intenti e gli scopi dei progetti in un linguaggio comunicativo che sia compreso da tutti gli attori, tutti uniti da un’unica rete: la città rivitalizzata.” 

L’evento si concluderà con un aperitivo e un’asta benefica di fotografie d’autore, a firma di Jacques Pion, il cui intero ricavato sarà devoluto al progetto BAM, la Biblioteca degli Alberi di Milano.  CEAS, da più di 40 anni progetta opere di ingegneria, adottando un approccio pragmatico e creativo al tempo stesso. Negli ultimi 5 anni CEAS ha contribuito a realizzare opere per un valore pari ad oltre 550 milioni di euro, operando in molteplici ambiti: musei, real estate, retail, infrastrutture, industria. Oltre 1.215 progetti sviluppati nel terzo millennio e 150 commesse oggi attive, gestite da un team di oltre 60 professionisti che, combinando progettazione integrata e competenze specialistiche, assicurano alla Committenza un approccio completo e multidisciplinare, che valorizza il risultato finale.

Giampiero Castellotti