Nell’impresa della pallavolo italiana ci sono i valori aziendali

Nataliya Bolboka
12/09/2022

Italia della pallavolo da urlo, è campione del mondo, Dopo 24 anni, gli azzurri della pallavolo tornano campioni mondiali battendo i polacchi a Katowice.

Il finale sembrava già scritto, con la Polonia, campione in carica che giocava in casa, ma ancora una volta, come agli Europei di calcio 2021, l’Italia stupisce tutti e sale in cima al podio.

Sotto la guida di Fefè De Giorgi, ex palleggiatore che vinse tre titoli mondiali consecutivi tra il 1990 e il 1998, la giovane nazionale riesce nell’impresa che sembrava impossibile. Con grande tenacia, la Italvolley maschile vince tre set a uno.

Nemmeno il numeroso tifo polacco è riuscito a scoraggiare la squadra di De Giorgi e dopo la vittoria agli europei, gli azzurri si aggiudicano anche i mondiali. È la quarta volta nella storia della Italvolley. L’ultima risale al 1998, quando in Giappone l’Italia ha battuto la fortissima Jugoslavia.

Un titolo che è molto più di una semplice vittoria. È tutta la fatica, il sudore, il coraggio e l’impegno di una giovane squadra che non si è lasciata scoraggiare né dal primo set perso, né dal doppio titolo dei biancorossi, che dopo aver vinto nel 2014 e nel 2018 puntavano alla tripletta.

Un’impresa tipicamente italiana. Un’Italia che quando il gioco si fa duro stringe i denti e, andando contro ogni pronostico, batte tutte le aspettative. D’altronde gli ultimi sono stati anni di grande riscatto per l’Italia nello sport e non solo. Del resto sono i valori che caratterizzano ogni impresa di successo.

Nataliya Bolboka