Mille Miglia, si parte da Brescia

Giampiero Castellotti
10/06/2024
Tempo di lettura: 3 minuti
Presidente Ac Brescia Bonomi Assessore Poli Presidente 1000 Miglia Saottini

La corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno 2024 con una cavalcata di 2.200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo scorso anno. A insaporire di epica il tour de force dei gioielli d’epoca sarà l’inusuale percorso in senso antiorario, che rievoca il mito delle prime edizioni della 1000 Miglia di velocità.

A Torino il primo storico traguardo di tappa: dopo i passaggi del 1947 e 1948 il convoglio sosterà per la prima volta nella città sabauda e, accolto dalla Mole Antonelliana illuminata con la Freccia Rossa, sfilerà per le vie del centro sino al benvenuto di piazza San Carlo. Altra novità sarà Genova, sede del pranzo della seconda giornata. Viareggio, Roma e San Lazzaro di Savena le altre località tappa.

La 1000 Miglia 2024, con le manifestazioni correlate, prenderà il via Martedì 11 giugno alle 12:30 da viale Venezia a Brescia (farà eccezione il Ferrari Tribute, al via da Iseo) per salire verso il Castello, teatro delle prime Prove Cronometrate, e ridiscendere per sfilare in piazza Vittoria attraverso il Villaggio. Uscito dalla città, il convoglio si dirigerà in Franciacorta, per toccare Palazzolo, Bergamo, Novara e Vercelli. Fine tappa a Torino con chiusura in Piazza San Carlo.

Mercoledì 12, il passaggio da Acqui Terme e il Passo Faiallo fino alla vista del mar Ligure accompagneranno gli equipaggi sino al Porto Antico di Genova, Capitale Europea dello Sport 2024, sede del primo pranzo in gara. Nel pomeriggio, gli equipaggi saluteranno la Liguria passando da La Spezia, poi sarà la volta di Massa e infine del lungomare di Viareggio, seconda città di tappa.

Giovedì 13, le prime prove di giornata si svolgeranno presso le mura di Lucca. Proseguendo verso sud, la Freccia Rossa tornerà ad affacciarsi sulla costa e, lasciata Castagneto Carducci, virerà inizialmente verso l’entroterra per poi sostare per il pranzo a Castiglione della Pescaia. Nel pomeriggio il Lago di Bolsena, il porto di Marta e Ronciglione prima dell’arrivo a Roma con il tradizionale passaggio in pedana di via Vittorio Veneto.

Da Roma, la quarta tappa salirà fino ad Amelia, poi Orvieto e la sosta a Solomeo per il pranzo. Nel pomeriggio il convoglio costeggerà la sponda Nord del Lago Trasimeno, poi attraverserà l’appennino umbro fino a Sinalunga. Non poteva mancare Siena con Piazza del Campo, sede di un Controllo Orario. Attraversate le colline del Chianti, il convoglio raggiungerà Prato. Gli ultimi chilometri toscani renderanno omaggio alla storia della 1000 Miglia di velocità col Passo della Futa e della Raticosa; arrivo di tappa a San Lazzaro di Savena.

La quinta e ultima tappa toccherà Ferrara, Villafranca di Verona e il Lago di Garda: Peschiera, Sirmione, Desenzano, la Valtenesi e infine Salò per l’ultimo Controllo Timbro della 1000 Miglia 2024 prima del traguardo finale in Viale Venezia a Brescia.

Giampiero Castellotti