Melone Mantovano Igp verso risultati soddisfacenti

Giampiero Castellotti
03/07/2024
Tempo di lettura: 3 minuti
Melone

Si consolida in questi giorni la raccolta del Melone Mantovano IGP che, con l’arrivo del caldo, entra nel vivo della campagna commerciale. A confermarlo è lo stesso presidente del Consorzio, Mauro Aguzzi, che spiega come i due mesi centrali dell’estate, luglio e agosto, saranno decisivi per l’intera stagione.  

“La partenza della campagna commerciale 2024 – spiega Aguzzi – è avvenuta ai primi di giugno, in ritardo rispetto agli altri anni, in cui partiva già a maggio a causa di problemi nell’allegagione delle piante, sia in serra sia in pieno campo. La nota positiva è rappresentata però dalla qualità, che è comunque molto buona: dai report dei nostri clienti, la media del grado brix risulta infatti oltre i 14, per cui da questo punto di vista siamo soddisfatti”.  

Il periodo decisivo, quindi, parte proprio in questi giorni. Prosegue Aguzzi: “Le speranze per portare a casa una buona stagione, al momento, rimangono intatte. Chiaramente, dovranno esserci un luglio e un agosto molto caldi, che potranno contribuire a sostenere gli acquisti e a riportare i prezzi su livelli più adeguati. Il prodotto, del resto, sarà disponibile fino a tutto il mese di settembre. Anche se sarà complesso ripetere l’ottima performance del 2023, siamo impegnati a portare avanti al meglio, per il prossimo trimestre, la campagna 2024, che continua a presentare numeri importanti. Le superfici certificate Igp si mantengono infatti a quota 2.000 ettari, confermando la vocazione e la tradizione del nostro territorio nei confronti del melone di qualità”.  

Il Melone Mantovano Igp viene da uno storico eccezionale come il 2023, quando la produzione commercializzata arrivò a 9.000 tonnellate, ovvero 1.000 tonnellate in più del 2022, con un ottimo riscontro anche in termini di prezzo. Il consolidamento del marchio IGP sui banchi della GDO è del resto evidente: le insegne che presentano il Melone Mantovano IGP come referenza premium sono state l’anno scorso più di una trentina, e quest’anno altre nuove catene l’hanno inserito come linea commerciale premium. Le alte temperature previste nei mesi centrali dell’estate e, più in generale, il prolungamento ormai consueto della bella stagione ben oltre il mese di settembre, potrebbero quindi rivelarsi carte vincenti nel bilancio finale del 2024. 

Ultimo ma non meno importante, ci sono diverse novità anche sul fronte del marketing. Per la prima volta quest’anno il Melone Mantovano IGP ha fatto il suo esordio sulla tavola della Nazionale di calcio nello spot “Dop e Igp. Campioni di qualità!”, finanziato dal Ministero dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, a riprova del suo percorso di visibilità in ascesa come punto di riferimento tra le produzioni di alta qualità italiane. Ha preso inoltre il via la campagna social dedicata al prodotto ed è ai nastri di partenza quella di influencer marketing, sempre con l’intento di potenziare la brand awareness e fidelizzare ulteriormente i consumatori più giovani. 

Per ulteriori informazioni: www.melonemantovano.it.

Giampiero Castellotti