Lotta all’evasione fiscale, c’è un 12% di Pil “bruciato”

Giampiero Castellotti
20/07/2022

Si chiude in bellezza il progetto Back to the future, con l’approfondimento di uno dei temi più complessi del dibattito politico-economico nel nostro Paese: la lotta all’evasione fiscale. E la partnership tra Will Media e L’Eco della Stampa non è che al primo atto di una serie di iniziative che avranno lo scopo di sensibilizzare il pubblico e i professionisti della comunicazione sul reale funzionamento dell’ecosistema dei media in Italia.

L’analisi dettagliata dei temi che negli ultimi decenni hanno avuto l’onore delle prime pagine di giornale e che, ciclicamente, sono scomparsi e riapparsi sui mezzi di comunicazione tradizionali, ha evidenziato come l’aspetto della ripetitività e dell’immobilismo politico che ne discende possano essere tra gli elementi che hanno contribuito alla disaffezione dei giovani verso il dibattito pubblico.

Questo, in sintesi, è il risultato del progetto Back to the future che ha visto il team di Will Media impegnato ad analizzare e presentare l’evoluzione di quattro temi “ricorrenti” individuati grazie ai dati raccolti da L’Eco della Stampa negli articoli apparsi dal 2006 al 2022 sui giornali italiani: “La riforma eterna: la legge elettorale”, “Il mirabolante ponte sullo stretto”, “Annunci che fanno volare: il salvataggio di Alitalia” e “Una lotta evasiva: l’evasione fiscale”.

Nello specifico, il tormentone sulla lotta all’evasione fiscale è uno degli argomenti maggiormente trattati dalla letteratura economica e uno dei più dibattuti pubblicamente in Italia in quanto genera da sempre ripercussioni sia in ambito economico che sociale. Non c’è un governo che non abbia promesso di “affrontarla”, “sconfiggerla”, dichiararle “guerra” o almeno impegnarsi in una “lotta” senza quartiere per renderla un ricordo. In base al diverso contesto politico la lotta all’evasione fiscale inizia ed essere un tema popolare a partire dagli anni Ottanta e ritorna con più assiduità durante i periodi politici legati alla Stretta del governo Prodi, la Legge Finanziaria del governo Berlusconi, Stretta dei tecnici di Mario Monti e la Lotteria degli scontrini del governo Conte. Ma il dato è inconfutabilmente negativo e preoccupante: l’evasione fiscale nel nostro Paese vale 211 miliardi di euro, circa il 12% del Pil.

L’ennesima, per molti disorientante, crisi di governo ha sottolineato una volta di più la ciclicità dei temi e del loro racconto. Riconoscere la ciclicità perpetua di temi e rituali è la base per provare a cambiare le domande e le risposte presenti nel racconto che si fa del dibattito pubblico – spiega Alessandro Tommasi, fondatore di Will.

La partnership con Will Media, di cui siamo orgogliosi – afferma Pietro Biglia, marketing manager de L’Eco della Stampa – ci ha permesso di sottolineare quanto sia importante non solo monitorare quanto viene pubblicato dai media, ma riuscire ad interpretare e presentare quanto accade in modo critico. Un’analisi eseguita grazie al supporto della media intelligence consente di raccontare le dinamiche del nostro Paese mettendo a confronto diversi episodi della nostra storia”.

Back to the future sulla lotta all’evasione fiscale è visibile a questo link: https://willmedia.it/longform/lotta-evasione-fiscale

Giampiero Castellotti