Inps, accolte 625mila richieste Adi

Nataliya Bolboka
10/07/2024
Tempo di lettura: 2 minuti
Inps

Sono oltre 600mila le domande relative all’Assegno di inclusione (Adi) accolte dall’Inps al 30 giugno 2024, mentre 96mila hanno usufruito del Supporto per la formazione e il lavoro (Sfl). È quanto emerge dal primo report dell’Osservatorio statistico dell’Inps dedicato alle nuove prestazioni.

Il rapporto, che presenta una sintesi del quadro normativo delle due misure e le principali evidenze quantitative, prende inconsiderazione un arco temporale che va dal primo mese di operatività della prestazione, ovvero settembre 2023 per il Sfl e gennaio 2024 per l’Adi, fino al 30 giugno 2024. Per i pagamenti, invece, fino a maggio 2024, ultimo mese in cui i dati possono ritenersi statisticamente consolidati.

Per l’esattezza le richieste di Assegno di inclusione accolte sono state 625mila, pari ad altrettanti nuclei familiari, che coinvolgono un totale di circa 1,7 milioni di cittadini, mentre l’importo medio erogato mensilmente è stato di 618 euro.

Per quanto concerne la composizione dei nuclei beneficiari dell’Assegno, il report fornisce la seguente fotografia:

  • 260mila nuclei in cui sono presenti minori;
  • 239mila nuclei in cui sono presenti disabili;
  • 297mila nuclei in cui sono presenti persone di almeno 60 anni di età;
  • 6mila nuclei in cui sono presenti persone in condizioni di “svantaggio”.

Per quanto riguarda il Supporto per la formazione e il lavoro, invece, i beneficiari tra settembre e dicembre 2023 erano 33mila, poi saliti a 93mila tra gennaio e maggio 2024. Complessivamente, le domande accolte fino al 30 giugno 2024 sono state 96mila. Di queste il 57 per cento sono state inoltrate da donne, contro il 43 per cento degli uomini, mentre la principale fascia di età a richiedere la misura è stata quella compresa tra i 50 e i 59 anni, pari al 50 per cento delle domande totali.

Rispetto all’Assegno di inclusione, misura di contrasto alla povertà, alla fragilità e all’esclusione sociale delle fasce deboli, il Supporto formazione e lavoro, invece, è una misura di attivazione al lavoro, volta a facilitare l’ingresso nel mondo lavorativo, attraverso un approccio integrato tra formazione e occupazione.

Nataliya Bolboka