Gruppo Aeffe, l’impegno nella sostenibilità anche nella formazione

Giampiero Castellotti
20/12/2023
Tempo di lettura: 3 minuti
Businessman,leader,give,presentation,on,eco Friendly,implementation,in,order,to

Secondo il World Economic Forum, entro il 2025, più della metà dei lavoratori avrà bisogno di riqualificare e migliorare le proprie competenze. Pronto ad affrontare le nuove sfide socio-ambientali grazie a un piano di sostenibilità in linea con l’Agenda 2030, il Gruppo Aeffe, che opera nel settore con i marchi Alberta Ferretti, MoschinoPhilosophy di Lorenzo Serafini e Pollini, ha coinvolto i suoi dipendenti nel percorso di formazione offerto da LifeGate Education, piattaforma di e-learning ideata dal gruppo LifeGate, specialista da oltre vent’anni nel campo della sostenibilità.

Con l’attivazione del percorso formativo online sulle più aggiornate tematiche socio ambientali, il polo del lusso italiano sceglie di diffondere all’interno dell’azienda i temi legati alla sostenibilità e agli SDGs (Sustainable Development Goals), sui quali intende ricoprire un ruolo da protagonista.

“All’interno delle aziende, e in particolar modo nel settore della moda, la sostenibilità sta assumendo un valore sempre più crescente quale leva strategica per la competitività. Negli anni si è gradualmente passati da una dimensione etica piuttosto soggettiva all’adozione di approcci decisamente più robusti e strutturati, in cui la sostenibilità si integra appieno nella strategia aziendale di medio e lungo periodo e permea tutti i processi e le funzioni – dichiara Pasquale Apicella, responsabile Sostenibilità del Gruppo Aeffe. “In tal senso risulta quindi fondamentale il contributo di tutti gli stakeholder, in particolar modo dei collaboratori, che devono conoscere le sfide sociali e ambientali che ci attendono ed avere quindi la giusta preparazione per affrontarle nel segno della condivisione e della trasparenza. La formazione di tutti i dipendenti del Gruppo Aeffe è parte integrante di un percorso di miglioramento continuo, che valorizzerà quanto è già stato fatto in passato, integrandolo in un piano che, per ognuna delle tre aree strategiche attorno alle quali si snoda la nostra strategia di sostenibilità (planet & environment, product & supply chain, people & community), specifica le azioni e gli obiettivi che intendiamo perseguire, in base al loro livello di priorità”.

“Tutti i dipendenti vogliono essere parte attiva del cambiamento, non è più sufficiente limitarsi a inserire nell’organigramma una nuova risorsa, responsabile per le strategie ESG, perché la sostenibilità deve essere al centro delle strategie e della cultura aziendale, non un semplice add-on – il commento di Guerino Delfino, Executive Vice Chairman di LifeGate. “Oggi vediamo chiaramente che per attrarre talenti e coinvolgere le nuove generazioni, l’impresa deve assumere un orientamento valoriale chiaro e trasparente sui temi di sostenibilità sociale e ambientale”.

Il percorso formativo, progettato da LifeGate Education per il Gruppo Aeffe, si caratterizza per l’alto livello di personalizzazione, attraverso la scelta dei moduli in linea con il settore e le necessità di approfondimento, con focus sullo sviluppo sostenibile e il rispetto della biodiversità, l’economia circolare, gli obiettivi dell’Agenda 2030, la corretta comunicazione e il coinvolgimento degli stakeholder.

Giampiero Castellotti