Gli scenari in vista delle elezioni francesi

Redazione
25/06/2024
Tempo di lettura: 3 minuti
Francia

Ebury è una società fintech specializzata su tre ambiti: pagamenti e incassi internazionali con relativa conversione delle valute estere, soluzioni di gestione del rischio cambio e finanziamenti all’importazione. 

Fondata da Salvador García e Juan Lobato, Ebury ha iniziato la sua attività nel 2009 a Londra. Da allora, l’azienda ha ampliato la propria presenza sul mercato globale fino a una rete di 38 uffici in 25 paesi e oltre 1.700 dipendenti. In Italia è presente dal 2018.

Ha di recente firmato un report di Ebury in vista delle elezioni parlamentari francesi di domenica, incluse le proiezioni per EUR/USD in ciascuno dei quattro scenari probabili.

La ricerca, in inglese, è visionabile CLICCANDO QUI.

Ebury è stata fondata con l’obiettivo di supportare le piccole e medie imprese nel loro business internazionale con soluzioni finanziarie su misura che fino ad allora erano state riservate solo alle grandi aziende. A differenza di altre società di servizi finanziari, infatti, Ebury ha sviluppato una tecnologia interna, offrendo una combinazione unica di soluzioni di pagamento, gestione valutaria e di finanziamento per soddisfare le esigenze delle imprese internazionali e accelerare la loro crescita; ad esempio Ebury consente di sterilizzare il rischio di eventuali perdite dovute all’oscillazione dei cambi, offrendo prodotti che fissano fin da subito il tasso di cambio utilizzato per convertire in futuro flussi in valuta estera. Il tutto ad un prezzo più competitivo rispetto a quello applicato alle PMI dal sistema bancario tradizionale.

Per quanto riguarda invece la gestione dei flussi internazionali, il punto di forza di Ebury risiede nella possibilità di trattare oltre 140 valute ed effettuare transazioni in tempi molto rapidi in oltre 200 paesi. Lavorare con valuta estera comporta un rischio intrinseco che deve essere gestito in modo attento poiché la volatilità del mercato dei cambi può impattare negativamente il risultato economico derivante dalla gestione caratteristica di una azienda. Ebury risponde alle esigenze delle piccole e medie imprese, a cui le banche tradizionali propongono un servizio di risk management spesso approssimativo, perché questi istituti operano solo nelle valute principali e i clienti sono affidati a gestori che non conoscono a fondo i mercati finanziari. Ebury offre invece a questo tipo di imprese un rapporto dedicato con interlocutori specializzati e una qualità di servizio che di norma le banche tradizionali offrono solo alle grandi aziende (come ad esempio la possibilità di negoziare il tasso di cambio anche su importi minori, l’accesso alla sala cambi mediante piattaforma elettronica o contatto diretto con il dealing team).

Ebury è regolamentata come istituto di pagamento dalla Banca Nazionale del Belgio (NBB), il che le consente di estendere la propria licenza per offrire i propri servizi in tutti gli Stati membri dell’EEA. Inoltre, è supportata da investitori di alto livello, tra cui Banco Santander che detiene la maggioranza delle azioni.

Nel corso della sua storia, l’azienda ha ricevuto più di 20 premi internazionali, tra cui il Financial Times 1000 Europe’s fastest-growing companies 2020 o il Sunday Times Tech Track 100. Tutti questi riconoscimenti posizionano Ebury come una delle principali fintech a livello europeo. 

Redazione