Giornata mondiale delle api: le aziende amiche

Vanessa Pompili
20/05/2022

Le aziende al fianco degli insetti impollinatori nella Giornata mondiale delle api. Venerdì 20 maggio si celebra la Giornata mondiale delle api, i piccoli insetti preziosissimi per la tutela della biodiversità e della qualità dell’ambiente. Secondo la FAO, 71 delle 100 colture più importanti al mondo si riproducono grazie all’impollinazione. Più dell’80 per cento delle coltivazioni destinate a nutrire l’uomo conta sul lavoro che questi insetti ci offrono gratuitamente. Insetticidi, pesticidi, cambiamenti nell’uso del suolo riducono costantemente i nutrienti a loro disposizione e questo rappresenta un pericolo per intere e numerose colonie di insetti. Se il numero di api continuerà a diminuire, molto presto non potremo più godere di alimenti come i frutti di bosco, le pesche, le castagne, le mele, le mandorle, ma anche le zucchine, i pomodori e tantissimi altri ortaggi. Lo stesso vale anche per i prodotti caseari come latte, yogurt, burro e formaggi freschi. Purtroppo negli ultimi anni la popolazione di api e di altri insetti impollinatori ha subito un drastico calo mettendo in pericolo la nostra sicurezza alimentare e la biodiversità.

Da non sottovalutare l’importanza del loro lavoro diretto, la produzione di miele. In tutta l’Unione Europea, Regno Unito compreso (dati Ispra 2020), 17 milioni di alveari e 600.000 apicoltori producono ogni anno circa 250.000 tonnellate di miele. L’UE è il secondo maggiore produttore di miele dopo la Cina, ciò nonostante ne importa principalmente dalla stessa Cina per coprire il suo fabbisogno interno.

Tante sono le aziende che hanno compreso la rilevanza delle api nel mantenimento della diversificazione degli ecosistemi e che hanno attivato progetti in loro difesa.

Così FRoSTA, a supporto dell’impegno aziendale degli ultimi anni, anche nel 2022 prosegue il suo percorso per salvaguardare le api a rischio estinzione a fianco di Legambiente e di Beeing, con cui ha già condiviso il progetto “Save the Queen”. Dal 2020 FRoSTA Italia è stata la prima realtà imprenditoriale ad aderire al progetto Save The Queen di Legambiente, con una serie di azioni concrete per la sensibilizzazione per la salvaguardia delle api, mettendo in campo le buone pratiche a favore della biodiversità, che mirano al ripopolamento delle api e di altri insetti impollinatori con i fiori e a una politica stringente sull’uso dei pesticidi che sono tra i loro principali nemici.  Nei campi di coltivazione di Bremerhaven FRoSTA ha avviato, già nell’aprile 2021, il progetto di due prati fioriti di 6.100 m², la stessa superficie che occuperebbero 38 campi da pallavolo, per esempio. Le due “praterie per le api” sono piantumate con erbe perenni di modo che possano crescere e svilupparsi in base alle condizioni locali. Questo permette, sia in estate sia in inverno, di avere le condizioni climatiche ideali per il benessere delle api selvatiche, che durante la stagione fredda possono svernare nei gambi delle piante lasciate “in piedi”, come fosse un albergo naturale. Il progetto del prato fiorito è in continuo divenire: a breve saranno installati degli arbusti selvatici a misura di insetto, con cespugli di frutta e piante perenni. Insomma, un vero e proprio luogo di biodiversità nel cuore della zona industriale della Germania produttrice, a Bremerhaven.

Anche OPPO, fra le aziende leader al mondo nel settore degli smart device, prende parte al progetto di responsabilità sociale d’impresa “Pollinate the Planet” di 3Bee, adottando un alveare a distanza per un anno, per contribuire alla protezione delle api e valorizzare il ruolo che la tecnologia può ricoprire nel mantenimento della biodiversità. “Responsabili di circa l’80 per cento del cibo che consumiamo ogni giorno – fanno sapere da OPPO – le api sono al centro della lotta per la salvaguardia del pianeta, per questo da sempre riconosciamo il nostro ruolo di responsabilità nei confronti della protezione dell’ambiente attraverso un approccio a lungo termine a favore della sostenibilità. Abbiamo deciso di impegnarci in prima persona nella salvaguardia di questa specie a rischio estinzione, prendendo parte al progetto di responsabilità sociale d’impresa “Pollinate the Planet” di 3Bee, che permetterà la protezione di 300 mila api, l’impollinazione di 300 milioni di fiori e una produzione mellifera di 150 kg/anno. Un progetto questo che si inserisce in un percorso ad ampio respiro che l’azienda sta facendo per utilizzare la sua tecnologia e il potere del suo marchio per promuovere un futuro più green e attento alle esigenze del pianeta, dal lancio di nuovi sistemi volti a rendere i suoi device più durevoli e a dare una seconda vita ai suoi prodotti fino ad arrivare al miglioramento del design dei prodotti e a iniziative di sensibilizzazione”.

DHL Global Forwarding, la società del Gruppo Deutsche Post DHL specializzata nel trasporto merci di grandi dimensioni su scala globale, ha donato all’Oasi WWF della Martesana la “Città degli insetti”, una bug city, assieme a due stagni, che permetterà agli insetti impollinatori (le api solitarie) di riprodursi e migliorare la biodiversità dell’area. L’Oasi della Martesana è un’area naturalistica di 30 ettari tra i comuni di Melzo e Pozzuolo Martesana. Negli stagni sono già state messe a dimora varie specie di piante acquatiche (menta acquatica, ranuncolo strisciante, giaggiolo acquatico, campanellino palustre, ecc.), in attesa che si popolino in modo spontaneo di fauna autoctona anfibia (rane, rospi, tritoni). Questa collaborazione tra DHL Global Forwarding e WWF s’inserisce all’interno della Sustainability Roadmap, il più ampio progetto del Gruppo Deutsche Post DHL che mira all’annullamento delle emissioni dannose prodotte dall’industria logistica entro il 2050.

Gusto 17, l’innovativo ed originale concept di gelato artigianale gourmet e personalizzato, da sempre attento a sostenere e valorizzare le eccellenze del territorio con particolare attenzione al rispetto della sostenibilità e alla salvaguardia delle api, adotterà nuove arnie di Giorgio Poeta, pluripremiato apicoltore marchigiano e tra i pochi a produrre miele biologico di alta qualità. Per celebrare la Giornata mondiale delle api, Gusto 17 ha creato dei nuovi Bon Bon ripieni di gelato al cioccolato al latte e copertura di cioccolato al latte dove lo zucchero raffinato è stato completamente sostituito dal miele di acacia di Giorgio Poeta che si aggiungono alla collezione del primo gelato creato dalle api, lanciato pochi mesi fa dal brand milanese, realizzato sempre con il miele di acacia al posto dello zucchero raffinato.

Leroy Merlin, azienda multispecialista, in occasione della Giornata mondiale delle api, lancia un progetto dedicato alla loro salvaguardia per rafforzare il proprio impegno per la tutela dell’ambiente. L’azienda leader della grande distribuzione nel miglioramento della casa, ha realizzato in circa 30 scuole e associazioni in tutta Italia dei “giardini per insetti impollinatori”, in cui le api e altri insetti possono trovare un ambiente sano e protetto in cui potersi cibarsi di nettare e favorire quindi la riproduzione di piante e fiori. Grazie alla disponibilità di diversi collaboratori Leroy Merlin di circa 30 punti vendita in Italia, e con il supporto dell’Associazione no-profit degli Impollinatori Metropolitani, sono state costruite costruire delle vere e proprie mini-oasi della biodiversità nei propri territori (tra le regioni coinvolte Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Lazio e Sicilia), affidandole alla cura di scuole e associazioni per dare un habitat sano a migliaia di insetti. Creare prati e giardini con piante e fiori ricchi di nettare, infatti, è un’azione importante per consentire alle api e agli altri insetti impollinatori di nutrirsi tutto l’anno e di continuare a preservare la biodiversità.  La Giornata mondiale delle api diventa inoltre l’occasione per consolidare l’impegno di Leroy Merlin per diffondere i principi della sostenibilità nel mondo della scuola e per sensibilizzare le nuove generazioni alla salvaguardia della biodiversità attraverso la protezione degli insetti impollinatori. La partnership dell’azienda con CivicaMente per il percorso didattico multitematico “Gli AmicoEco” si arricchisce del nuovo modulo digitale “Gli impollinatori e la biodiversità. Le api” dedicato ai bambini tra i 5 e i 9 anni. Grazie a questo contenuto, che ha già coinvolto circa 300 istituti in tutta Italia attraverso lezioni multimediali, curiosità, laboratori e quiz di verifica, alunni e alunne hanno la possibilità di avvicinarsi al mondo degli insetti impollinatori e di comprendere il loro fondamentale ruolo assunto nella tutela della biodiversità e degli ecosistemi. 

Ricola, azienda svizzera produttrice di caramelle,per la Giornata mondiale delle api ha organizzato diverse iniziative in Svizzera, Germania, Francia e Italia, allo scopo di preservare e migliorare le condizioni di vita delle api e di altri impollinatori.

In Svizzera, con una donazione, Ricola sostiene il progetto “Strisce fiorite” di BienenSchweiz, l’associazione degli apicoltori della Svizzera tedesca e romancia. Le strisce fiorite servono a incrementare le risorse di cibo per le api e gli altri impollinatori e quindi a promuovere la biodiversità. Sono realizzate in diverse località con una scelta di fiori adeguata allo scopo. La miscela di semi viene selezionata in base agli elementi del paesaggio preesistenti, come siepi e prati, in modo che questi appezzamenti destinati alle api e agli insetti si integrino in modo ideale nell’ambiente circostante. Le strisce fiorite migliorano l’offerta di fiori per le api da miele e gli impollinatori selvatici, come le api selvatiche e i bombi, e favoriscono a loro volta l’impollinazione di piante e alberi.

Già dal 2018 Ricola è partner in Germania dell’iniziativa “Deutschland summt!”, un progetto della Fondazione Mensch und Umwelt, attraverso il quale ogni anno privati, scuole e associazioni si impegnano a piantare fiori idonei per le api su una superficie fino a 450.000 m². L’azione si svolge da aprile ad agosto 2022. Con la sua partnership, Ricola si impegna a favore delle api e di altri insetti impollinatori e dal 2018 è sponsor di un concorso tedesco per le piante.

In Francia, Ricola ha donato all’associazione Terre d’Abeilles 25 centesimi per ogni confezione di prodotti Ricola con il miele venduta. L’obiettivo della raccolta fondi è donare all’associazione un totale di 50 mila euro. L’associazione Terre d’Abeilles si impegna a livello locale, nazionale ed europeo per la protezione delle api e di altri insetti impollinatori.

In Italia Ricola condivide l’impegno per la salvaguardia delle api di alta montagna collaborando con Slow Food Italia, il movimento che si impegna per la conservazione delle culture e delle tradizioni alimentari locali. Ricola Italia è partner dei progetti di Slow Food da oltre 10 anni e da 2 sostiene gli apicoltori nelle regioni alpine e attuano diverse misure per la protezione delle api di alta montagna. I consumatori hanno un’influenza diretta sul progetto mettendo in pratica il motto «Ogni Ricola vale»: con l’acquisto di ogni singolo prodotto Ricola, infatti, contribuiscono alla protezione delle api. L’iniziativa si svolge da aprile alla fine di luglio 2022.

Vanessa Pompili