AgroDrone360: la tecnologia al servizio dell’agricoltura

Vanessa Pompili
16/11/2022
Keywords: drone;dron;flies;aircraft;nature;filming;video;photographer;camera

L’agricoltura di precisione e la sua evoluzione, rappresentata dall’ agricoltura 4.0, è un settore che non conosce crisi. Nonostante i difficili anni segnati dalla pandemia, nell’ultimo biennio l’agricoltura 4.0 ha continuato il percorso di crescita in Italia. Un mercato che è esploso, passando dai 540 milioni di euro di fatturato del primo semestre del 2020 a 1,3 miliardi a fine 2020, fino ad arrivare a 1,6 miliardi nel 2021 (più 23 per cento). Parallelamente è aumentata la superficie coltivata che ricorre all’utilizzo delle tecnologie innovative dell’agricoltura 4.0, che nel 2021 ha toccato il 6 per cento del totale, il doppio dell’anno precedente. Il 60 per cento degli agricoltori italiani nel 2021 ha utilizzato almeno una soluzione offerta dall’agricoltura 4.0, segnando un più 4 per cento rispetto al 2020 (dati: Osservatorio Smart Agrifood). Anche l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) propone l’automazione agricola, comprese le più recenti tecnologie digitali, come risorsa per le aree in via di sviluppo evidenziando la sua utilità per la creazione di sistemi agroalimentari sostenibili e resilienti.

L’agricoltura di precisione offre gli strumenti per una gestione sito-specifica di ottimizzazione degli input (acqua fertilizzanti, fitofarmaci, operazioni agronomiche, ecc.) e permette di applicarli solo dove, quando e quanto necessari alla massimizzazione del risultato che ci si prefigge. Attraverso il ricorso alle nuove tecnologie si può aumentare la profittabilità e la sostenibilità economica, ambientale e sociale dell’agricoltura.

AgroDrone360 è sicuramente uno dei ritrovati tecnologici più innovativi nel campo dell’agricoltura 4.0, una piattaforma unica accessibile da qualsiasi dispositivo ed espandibile con un sistema modulare, che sfrutta i vantaggi del digitale in agricoltura, in modo smart, economico e intuitivo. AgroDrone360 è frutto del lavoro di SkyDrone360, un team di agronomi, di professionisti esperti in sensoristica, ingegneri, tecnici e periti in grado di operare e gestire dati su ogni tipo di coltura, dalle ispezioni multispettrali e monitoraggio ambientale, per le carenze nutrizionali delle piante, ai modelli previsionali per la prevenzione delle malattie, fino ai sistemi DSS per una migliore gestione irrigua. Tutto in un’unica app.

Pensata da agricoltori per gli agricoltori, l’ecosistema digitale AgroDrone360 permette di effettuare una distribuzione mirata dei principali fattori della produzione (acqua, fertilizzanti, prodotti fitosanitari) solo dove serve e nella quantità corrispondente al reale fabbisogno della coltivazione in atto. Inoltre, l’impiego dei sensori consente anche un monitoraggio in tempo reale dello stato di salute delle colture, controllando per esempio l’insorgenza di fitopatologie o le condizioni ambientali, oppure riducendo pratiche agronomiche non ben calibrate che potrebbero indurre patogenesi nelle piante stesse. Ciò comporta anche il risparmio di sostanze chimiche di sintesi necessarie per la difesa delle colture, con risvolti positivi anche nei riguardi dell’ambiente. La riduzione dei fertilizzanti chimici ed organici ha inevitabilmente effetti sulla qualità dell’acqua e sul suo consumo, sulla qualità del suolo e dell’aria, sulla mitigazione dei cambiamenti climatici e sugli aspetti energetici. Alcuni studi condotti sui nitrati ha infatti individuato nella distribuzione variabile una riduzione dell’azoto lisciviato fino al 75 per cento rispetto alla distribuzione uniforme.

AgroDrone360 è un sistema completo che va dal monit­oraggio – attraverso l’uso di un drone – al consiglio irriguo, dai modelli previsionali per le malattie alla telemetria degli attrezzi, dalla gestione degli impianti di irrigazione automatiz­zati al monitoraggio degli insetti. Ma non solo. Assicura la tracciabilità attraverso blockchain, in grado di supportare la raccolta dei dati e rendere ogni azione registrabile, per poter certificare ogni prodotto e garantire così un marchio di qualità.

Tra i protagonisti della nona edizione di InnovAzioni, evento di Confindustria Chieti Pescara, patrocinato dal comune di Pescara, l’azienda SkyDrone360 ha ottenuto la menzione speciale “Agritech”.

Vanessa Pompili